Benvenuto su NapoliSingle

Napoli non è tradizionalmente una città veloce nei cambiamenti culturali. Dobbiamo quindi ammettere che tra i tanti modernismi della nostra società, anche l'essere SINGLE a Napoli sembra essere una anomalia. Di fatto è molto diffusa, senza un reale motivo, l'idea che essere in coppia sia lo stato più normale.

La realtà sociale dimostra invece che sono in costante aumento i Single.

C'è chi lo è per scelta, chi torna ad esserlo quando la coppia "scoppia", ma la realtà è che in tanti hanno deciso di non accontentarsi di una realtà di coppia che molto spesso diventa stretta oppure semplicemente c'è voglia di quella libertà che sembra mancare alla vita di tante persone che per consuetudine devono per forza fare coppia fissa.

NapoliSingle è un sito che vuole fornire, in un habitat non predisposto, notizie ed informazioni a chi vuole essere Single a Napoli e goderne a pieno! Troverete molte informazioni generiche, ma anche suggerimenti per eventi, spettacoli e corsi che renderanno la vostra vita libera ed interessante! :D

Buona la seconda edizione dell'Agnano Biker Fest

Bis di passione e successo per la seconda edizione dell’Agnano Biker Fest. Ottima la partecipazione di pubblico, con molti che hanno preferito al mare la possibilità di vivere un evento unico. Un’affermazione che pone ulteriori basi per il prosieguo della festa: “E’ stata – dice Maurizio Dotoli, uno degli organizzatori – una bella giornata! L’affluenza è stata buona, particolarmente dopo le 13. Gli spettacoli organizzati hanno catturato l’attenzione di tutti. In particolare le ballerine della pole dance e del sexy bike wash hanno registrato il pieno di preferenze. Daniele Decibel Bellini, poi, ha unito la passione per le due ruote con quella per il calcio. Protagonisti assoluti, infine, sono stati i test ride. Noi siamo stati presenti con i marchi Moto Guzzi, Norton e Mv Agusta, ma ci sono stati anche la Honda grazie all’Honda Palace Napoli e l’universo biker grazie allo 081 Garage. Il bilancio, quindi, è più che positivo. Un successo frutto anche dell’impegno dell’infaticabile Antonella Rea della You Biker. Lei è stata la prima a credere nella sinergia tra gli addetti ai lavori per creare eventi il cui scopo è la coniugazione del verbo moto in tutte le declinazioni”.

Esperti contabili, opportunità per i giovani

ROMA - Giovani a farsi le ossa negli studi professionali, ricevendo in cambio fino a 500 euro per l'iscrizione all'Università. È questo il cuore dell'emendamento a firma del presidente della Commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, Lello Di Gioia, che ha presentato la proposta al Forum della Cassa di previdenza dei Ragionieri dedicato a “Le opportunità per l'esperto contabile”. L'obiettivo è “il completamento di un percorso virtuoso che vede più esperti contabili, già ricondotti nell'alveo della Cassa, maggiore sostenibilità per le pensioni e più giovani che hanno maggiori garanzie e opportunità di crearsi il lavoro, e di conseguenza più iscritti alla Cassa”. All'incontro ha preso parte anche Mariastella Gelmini, già ministra dell'Istruzione e attuale vice presidente vicaria del gruppo di Forza Italia alla Camera, che ha sottolineato l'importanza di questa nuova figura professionale in un momento storico in cui “il 40% dei giovani è senza lavoro, occorre farsi carico e assumersi la responsabilità di individuare nuovi sbocchi”, dunque “il progetto pilota deve diventare un modello da esportare e applicare nei contesti professionali più diversi”. Il presidente della Cnpr, Luigi Pagliuca, ha infatti ricordato la “vasta campagna informativa che stiamo portando avanti da tempo” per promuovere “la nostra idea, che è quella di consentire ai giovani di frequentare gli studi professionali e le imprese ancora prima di raggiungere l'abilitazione”, che “consentirebbe – ha proseguito - un collegamento diretto tra teoria e pratica applicata, permettendo agli studenti di raggiungere il prima possibile l'esperienza necessaria per entrare nel mondo del lavoro”. Anche perché “si tratta di un professionista a tutto tondo, tenuto al rispetto dei canoni deontologici e, in particolare, all'obbligo di formazione continua, per essere all'altezza delle mutate aspettative del mercato”, ha precisato il vice presidente dei Commercialisti italiani, Davide Di Russo. Infatti “l’esperto contabile svolge un servizio di pubblica necessità”. E anche l'Associazione nazionale commercialisti “appoggia fortemente il progetto lanciato da Cassa Ragionieri”, ha rimarcato il presidente Marco Cuchel, “che tra l’altro ha incontrato il favore del Ministero del Lavoro di prevedere un percorso di alternanza università/lavoro, già dal primo anno di corso e permettere così una professionalizzazione anticipata rispetto ai tempi tradizionali”. La figura dell’esperto contabile “offre ai giovani l’opportunità di intraprendere in tempi brevi, già con la laurea triennale ed il superamento dell’esame per l’abilitazione, un’attività lavorativa autonoma”, ecco perché il presidente Unione nazionale commercialisti ed esperti contabili, Giuseppe Diretto, ritiene “importante diffonderne la conoscenza informando gli studenti dei licei e degli istituti tecnici superiori, in procinto di scegliere il percorso di studi universitario”. Così come “l’accesso alla professione in età meno avanzata rispetto ad altre professioni può garantire una carriera previdenziale più lunga”, ha ricordato il consigliere di amministrazione della Cassa dei ragionieri, Paolo Longoni, dunque “un’accumulazione di montante contributivo maggiore e di conseguenza una prestazione pensionistica più soddisfacente al momento della quiescenza”. Ovviamente “il futuro professionale dell’esperto contabile dipenderà da opportunità, vincoli e scelte”, ha affermato Marco Micocci, ordinario di matematica finanziaria e attuariale, sottolineando però che questa importante innovazione nel mondo delle professioni “e la sua iscrizione alla Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri rappresenta, da un punto di vista simbolico, il completamento di un percorso molto importante che Cnpr ha realizzato negli anni”.

Dopo 30 anni, arriva un nuovo super treno della Cumana|

Tutto pronto per l'inaugurazione!

Giochi, manifestazione di protesta il 31 maggio

ROMA - “Il 31 maggio dalle ore 14.00 in poi manifesteremo a Roma e subito dopo, dal 1 giugno, ci asterremo dalla raccolta per cinque giorni come primo segnale concreto da inviare all’indirizzo del governo e del Parlamento”.Questo è il manifesto programmatico annunciato dall’Agcai (Associazione Gestori e Costruttori Apparecchi da Intrattenimento), presieduta da Benedetto Palese (nella foto). “I gestori dovranno organizzarsi ‘senza se e senza ma’, tutti uniti, per rispondere compatti alle indicazioni che emergono dal tavolo comune delle associazioni Sapar, Agge, Assogioco-Confesercenti e Agcai.Non saranno accettate scuse da nessuno e se qualcuno non è d’accordo lo faccia per solidarietà associativa. Non sarebbe giusto - afferma Palese - rompere l’unità del settore in questo momento strategico. L’obiettivo della protesta è inviare un preciso messaggio al governo:  i preventivati 394 milioni di euro richiesti per l’Europa al settore AWP non arriveranno perché le imprese con questo ulteriore aumento del Preu non riescono più ad ammortizzare i costi mensili di gestione. Oltre ai cinque giorni di mancata raccolta (che potrebbero aumentare) si farà ricorso agli ammortizzatori sociali per i dipendenti provi di lavoro.In realtà - aggiunge il numero uno dell’Agcai - protesteremo contro un governo che ormai è da definirsi, senza ombra di essere smentiti, al servizio delle multinazionali a discapito della salute pubblica e delle imprese italiane”.“E’ inaccettabile che anche dopo l’audizione in Commissione Bilancio ottenuta dopo la precedente manifestazione, il governo non abbia recepito i suggerimenti espressi a seguito della presentazione di emendamenti dagli stessi componenti della Commissione. Tutto ciò vuol dire - evidenzia Benedetto Palese - che gli interessi dell’esecutivo nazionale sono talmente forti e consistenti da rovinare i giocatori ‘rinchiudendoli’ tutti nei mini-casino, spingendo verso la chiusura oltre 5.000 aziende con più di 200.000 lavoratori”.“Noi non ci arrenderemo mai! Manifesteremo chiedendo l’attenzione di tutti i media e dei politici che hanno letto con attenzione le nostre richieste ed hanno recepito il nostro allarme: siamo imprese e lavoratori al servizio dello Stato e come tali, dobbiamo essere tutelati”.“Se il prodotto che distribuiamo per conto dello Stato è diventato pericoloso conclude il leader dell’Agcai -, lo Stato ha l’obbligo di cambiarlo. Non può pretendere di variare le imprese che lo distribuiscono, aziende autorizzate dallo Stato a cui adesso si vuole dare il ben servito. Questo non è accettabile”.

Caputo: “Venga riconosciuta dignità e chiarezza al lavoro dei commercialisti”

NAPOLI - “I giovani commercialisti chiedono al Governo maggiore chiarezza  sugli adempimenti e uno snellimento degli stessi affinché si possa recuperare il tempo sottratto alla consulenza e la dignità della nostra professione”. Così Maria Caputo, presidente dell’Ugdcec Napoli, all’apertura dei lavori dell’Assemblea per l’approvazione del bilancio 2016.  “Per affrontare le nuove sfide del mercato - ha continuato la leader dei giovani commercialisti - occorre lavorare sulle specializzazioni  in settori chiave come quello delle start up, ad esempio, per offrire un valido contributo alle aziende ad uscir fuori dalla crisi”.E’ dello stesso parere Vincenzo Moretta, numero dei commercialisti napoletani che ha aggiunto “La professione del commercialista necessita di un riconoscimento importante, che in parte sta arrivando ma occorre lavorare ancora tanto; chiediamo un aiuto al legislatore affinché riconosca maggiori competenze alla categoria”.Per Matteo De Lise, consigliere nazionale dell’Ugdcec, “E’ arrivato il momento che il commercialista si specializzi, è importante una preparazione specifica perché possa confrontarsi con più professionisti nell’interesse dell’azienda”.Anche Achille Coppola, segretario nazionale dei commercialisti italiani, è sulla stessa linea e aggiunge, “questa professione deve cambiare pelle, continuare a lavorare sulle attività tradizionali non garantisce spazi. I giovani commercialisti sono più preparati e selezionati perché sanno di doversi confrontare con un futuro non facile”.Con “Chiediamo dignità, vogliamo lavorare bene”,  ha chiuso l’Assemblea Fazio Segantini, presidente nazionale Ugdcec, “vogliamo essere messi in grado di lavorare, rispetto alle nostre responsabilità, con maggiore serenità;  il fisco e il legislatore non ce lo consentono. Lavorare come i nostri padri non basta, bisogna guardare nuovi modelli, fare rete, guardarsi intorno e scoprire nuovi sbocchi”.

Rapinarono e violentarono 27enne, arrestato terzo complice

La rapinarono e la violentarono in tre, dopo averla aggredita sotto casa al Vomero. Ora si chiude il cerchio sulle indagini e finisce in manette anche il terzo aggressore. La vittima lo ha riconosciuto in un pub e ha immediatamente chiamato i carabinieri. L'uomo è scappato, ma grazie alle indicazioni della giovane, i militari sono risaliti alla sua identità e lo hanno arrestato. Lo scorso febbraio la ragazza, appena uscita da lavoro, era stata seguita in auto fin sotto casa, lì 3 balordi l’avevano aggredita, palpeggiata e rapinata della borsa. Le prime indagini portarono all'identificazione di 2 malfattori fermati il 22 marzo per rapina aggravata in concorso e violenza sessuale di gruppo: erano due 33enni di Grumo Nevano e Aversa. Il primo malfattore venne fermato all’interno di un pub mentre beveva birra con la compagna. Il secondo fu arrestato proprio ad Aversa. Il terzo è stato preso oggi dai carabinieri della stazione Vomero-Arenella. Si tratta di un 24enne incensurato di origine araba residente ai quartieri spagnoli. I militari hanno cominciato la caccia all'uomo guidati dalla descrizione della vittima e sono riusciti a dargli un nome tra i frequentatori dei locali della movida. La vittima lo ha infine riconosciuto in un confronto “all’americana” ed è così finito a poggioreale l’ultimo complice delle violenze.

Arena Flegrea, Noisy Naples Fest: si parte

Il Noisy Naples Fest, è la nuova avventura di ETES Arena Flegrea, un grande Festival per tutta la città.  Tredici date di grande impatto con tanti importanti eventi che renderanno Napoli meta di tantissima gente che verrà a vedere gli spettacoli di questo eccezionale cartellone. Harry Potter e la Pietra Filosofale in Cine-Concerto il 2 Giugno, Il Volo il 10 Giugno, Jarabe de Palo il 14 Luglio, Nek il 20 Luglio, Alvaro Soler il 22 Luglio, LP l’1 agosto, Justice il 3 settembre, l’Opera Il Barbiere di Siviglia il 15-16 e 17 Settembre ed il Balletto Cenerentola il 23 e 24 Settembre in collaborazione con il Teatro di San Carlo. Tutte date esclusive ed imperdibili con artisti eccezionali che in molti casi si potranno vedere solo all’Arena Flegrea. E venerdì una giornata intera a Piazza Vittoria a Napoli per presentare in anteprima il Festival, per divertirsi e per trovare i biglietti con sconti eccezionali.

Revisione legale, Moretta:"Troppe responsabilità per commercialisti"

“Il sistema dei controlli è fondamentale nell’economia del Paese e viene attivato attraverso il ruolo del Collegio sindacale. Si tratta di un tema molto attuale e che riguarda da vicino la nostra professione. Il nostro appello riguarda le responsabilità nell’ambito della revisione legale: siamo convinti che nei confronti dei professionisti ci siano responsabilità illimitate, per questo motivo chiediamo regole più idonee per chi è impegnato in un lavoro delicato in prima linea. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente Ordine dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli, aprendo il convegno “Le responsabilità del Collegio sindacale, aspetti civilistici e penali”. "I commercialisti devono garantire nei confronti della collettività che i bilanci delle aziende siano sani, in quest’ambito - ha aggiunto Moretta - le problematiche e le insidie non mancano e noi garantiamo grande professionalità e competenza specifica”.

793 anni, Buon Compleanno Federico II

Il 5 giugno 2017 la Federico II di Napoli compie 793 anni. Per festeggiare la prima università laica del mondo è prevista una rassegna di eventi dal nome “Buon compleanno Federico II” che coinvolgerà tutta la città. Quest’anno la manifestazione sarà incentrata sullo sport e sulle Universiadi che si svolgeranno a Napoli nel 2019. Infatti, sulla scala Minerva della storica sede verrà accesa ufficialmente la fiaccola olimpica per l’attesa manifestazione.

Pagine

Subscribe to NapoliSingle RSS